FleckScore – innovazione nella valutazione morfologica

Da secoli la conformazione morfologica degli animali tra gli allevatori bovini gioca un ruolo determinante nel miglioramento genetico. Nell’era della selezione genomica il significato della morfologia vede opinioni controverse. Per esempio, alle mostre si può osservare come l’interesse emozionale tra gli allevatori è inalterato rispetto a prima.
Accanto alle emozioni positive, che  la „bella vacca“ suscita, la valutazione morfologica deve essere in grado di rappresentare l’ottimizzazione della longevità secondo dei chiari e ben definiti presupposti economici che stanno alla base della descrizione morfologica. I singoli caratteri lineari devono essere chiaramente definiti e portare a dei punteggi finali perfettamente comprensibili.

[] GS RAU-Tochter ZIERDE - österreichischer Bundeschampion der Stiermütter 2013


Il sistema FleckScore

Il sistema FleckScore soddisfa questi requisiti. Un sistema di calcolo per proporre un punteggio finale, utilizzabile solo attraverso dispositivi elettronici di rilevazione, deve fornire risultati omogenei indipendentemente dalla regione e dal valutatore. Un ulteriore determinante vantaggio del sistema è il calcolo dei punteggi finali entro lattazione. Così il FleckScore è in grado di fornire valutazioni morfologiche che descrivono le deviazioni dalla media della popolazione entro lattazioni e quindi tenere in considerazione lo sviluppo corporeo delle vacche nel corso dell’età.

Due differenze essenziali rispetto al precedente sistema, identificano il FleckScore:

  • Derivazione dei punteggi finali dei 4 complessi di caratteri, attraverso un sistema di calcolo del valore proposto.
  • Rappresentazione dei punteggi finali su una scala a 100 Punti.

 
Il nuovo sistema non comporta alcuna modifica della lista dei singoli caratteri lineari e neppure di quelli di sintesi.  La descrizione dei caratteri lineari rimane come prima in una scala da 1 a 9. Per il calcolo dei punteggi finali si considerano i contributi dei singoli caratteri sulla base del loro effetto sulla longevità. Il punteggio finale proposto dalla formula per taglia, arti e piedi e mammella può essere modificato dai valutatori in un intervallo di +/- 3 punti. In questo modo è ancora importante il parere soggettivo del valutatore per adattare il punteggio proposto in modo specifico per ogni animale.

 
Tabella 1: Espressioni della rappresentazione dei livelli di punteggio finale per TAGLIA/MUSCOLOSITA‘/ARTI&PIEDI/MAMMELLA nel FleckScore

Il valore medio della popolazione corrisponde, indipendentemente dall’ordine di parto, a circa 80 punti in un intervallo di 68-93 punti per le primipare, con un'ulteriore ampliamento della scala verso l'alto per le pluripare.


Le 4 Caratteristiche principali in dettaglio


TAGLIA

Il punteggio finale proposto con la formula viene calcolato dai caratteri lineari somatici, misurati o stimati, ALTEZZA AL SACRO, LUNGHEZZA GROPPA (e/o TRONCO), LARGHEZZA GROPPA e PROFONDITÀ ADDOMINALE nel rapporto di 3:1:1:1, rispettivamente tra di essi. Questo significa che una bovina pur avendo le stesse misure somatiche, può ottenere un punteggio finale diverso a seconda di quale ordine di lattazione si trovi  (Tab. 2).

Tabella 2: Punteggi finali ottenibili per il complesso TAGLIA a seconda dell’ordine di lattazione a parità di misure somatiche. 


MUSCOLOSITA’

Questo aspetto morfologico si basa sulla descrizione della conformazione muscolare secondo il sistema EUROP. Il valore medio di questo carattere viene specificato con 80 punti e corrisponde alla classificazione della carcassa pari a R, descritta da una coscia piatta o leggermente convessa. 

ARTI & PIEDI

Il punteggio finale proposto per questo complesso riassume 4 caratteri lineari indicati nella tabella 3. La ponderazione di ciascuno di essi deriva dall’effetto che hanno sulla longevità, stimato sulla base di specifici studi scientifici. Difetti morfologici non definiti come caratteri lineari (ad esempio: garretti serrati posteriormente) riducono automaticamente il punteggio finale proposto, sempre in base al loro contributo sulla longevità.

Grafico 1: Ponderazione dei singoli caratteri lineari sul calcolo del punteggio finale ARTI&PIEDI.

 
Tabella 3
: Punteggi finali ottenibili per il complesso ARTI&PIEDI a seconda dell’ordine di lattazione a parità di descrizione lineare die singoli caratteri.


MAMMELLA

Il punteggio finale proposto per questo complesso riassume 9 caratteri lineari indicati nella tabella 5, con una ponderazione sempre basata sul loro effetto sulla longevità. Anche nel punteggio finale MAMMELLA determinati difetti  (ad esempio, mammella a gradini) provocano detrazioni nel risultato finale.

Grafico 2: Ponderazione dei singoli caratteri lineari sul calcolo del punteggio finale MAMMELLA.

 
Sulla base dei risultati di studi scientifici, sulla longevità incidono soprattutto l'angolatura dei garretti e la profondità mammaria, ma anche la forza dell'attacco anteriore della mammella, la posizione dei capezzoli anteriori, il legamento centrale e la qualità dei garretti. Le vacche che dimostrano buone conformazioni in questi caratteri rilevanti sulla longevità, ottengono punteggi finali più alti, la cui entità dipende sempre dall’ordine di lattazione in cui si trovano (Tabelle 3 e 4).

Tabella 4: Punteggi finali ottenibili per il complesso MAMMELLA a seconda dell’ordine di lattazione a parità di descrizione lineare dei singoli caratteri.

 
La purezza della mammella viene verificata dal valutatore che rileva la presenza di capezzoli soprannumerari. Questo carattere non influisce sul calcolo del punteggio finale MAMMELLA proposto. La purezza della mammella è un carattere indipendente della descrizione lineare e compare come tale nel diagramma lineare dei tori.

FleckScore migliora la trasparenza e la comparabilità

Il sistema è in grado di identificare le vacche morfologicamente migliori, in modo ancora più chiaro che in passato. Questo concetto viene reso esplicito dall'esempio della mammella raffigurata dall'immagine qui sotto illustrata. Questa vacca è stata valutata nella 2 ° lattazione con le riportate singole descrizioni specificate e ha raggiunto un punteggio finale di 93 punti nella mammella.

 

Applicazione del FleckScore in Italia

Dal mese di marzo 2012, le descrizioni lineari delle primipare vengono effettuate con il metodo FleckScore, nell’ambito dell’attività di valutazione morfologica svolta da ANAPRI. Oltre a tutte le primipare, vengono rivalutate, possibilmente in terza lattazione, tutte le candidate madri di toro (rank =>95). I dati raccolti sono di importanza rilevante per le valutazioni genetiche  e vengono pubblicate sui documenti ufficiali del Libro Genealogico come pure nei cataloghi di mostre e mercati/aste.

Questa bovina è stata valutata con il metodo FleckScore durante la sua prima lattazione, in data 12/05/2016 dopo aver partorito il 05/11/2014; ha ottenuto un punteggio finale di 82-82-81-83, rispettivamente per TAGLIA, MUSCOLOSITA’, ARTI&PIEDI, MAMMELLA.